sabato 17 gennaio 2015

Vincent Van Gogh - "Notte stellata sul Rodano"


Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte

Si, ci piace guardare le stelle, e non siate bugiardi: in fondo in fondo siamo tutti un pò romantici.
Capita spesso di sentirci spaesati di fronte a quello che ci accade nella vita: facciamo molto in essa, programmiamo, progettiamo, costruiamo, sogniamo, e basta un solo colpo di vento per cancellare tutto e costringerci a ripartire da capo a mani vuote e con la forte voglia di cambiare tutto.
Tuttavia è un illusione: siamo quelli che siamo, e anche provare a vivere in modo diverso non è che mentirsi tutti i giorni. Alla fine la verità della nostra esistenza, il nostro modo reale di essere, viene a bussare prepotentemente alla nostra porta.
E siamo costretti ad aprire e a confrontarci con essa, come di fronte ad uno specchio che mostra il nostro vero aspetto. Non si può fuggire, solo accettare.
La vera sfida allora non è allora cercare di cambiare le cose e fare di tutto perché vada sempre come meglio si accomoda ai nostri desideri: se così fosse, il mondo sarebbe perfetto. Non tutto può andare come vogliamo noi, e dobbiamo imparare a capirlo. Dobbiamo accogliere quello che ci viene dato tutti i giorni come un dono, un tesoro di cui fare esperienza e che dobbiamo condividere con gli altri.
E' per questo che oggi ho scelto questa magnifica opera di Van Goh, simbolo della bellezza delle stelle e della notte, l'oscurità che ci avvolge ma che dentro di sè nasconde le sue luci. Fari nel buio che ci dicono già dove andare a guardare, in alto. Nella direzione dei nostri desideri, sentimenti, mossi dalla volontà di continuare a cercare quello che ci spinge a essere felici e affrontare il cielo guardandolo con occhi diversi, quelli delle persone che hanno capito come funziona il mondo e ne trovano la bellezza magica nel bene e nel male.

Van Gogh Notte Stellata sul Rodano
Van Gogh - Notte Stellata sul Rodano



Posta un commento

Google+ Badge

Translate