mercoledì 13 giugno 2012

Giovanni Boldini - "L'amico fedele"



La Belle Époque di Boldini

Giovanni Boldini (1842-1931), protagonista di una splendida mostra sui pittori italiani a Parigi tenutasi due anni fa nel Chiostro del Bramante di Roma.Il suo stile di macchiaiolo (che prevedeva un concetto verista della pittura, ottenuto attraverso l'uso dello specchio nero che dava la possibilità di poter lavorare sui riflessi e i chiaroscuri non normalmente osservabili) resta attualmente uno dei più belli e più rappresentativi in assoluto di questa tecnica pittorica.Boldini conobbe la sua miglior forma artistica nel 1871, quando si recò proprio nella capitale francese per imparare nelle botteghe degli altri colleghi europei approfondimenti e stili per poterli rielaborare in modo tutto suo: è proprio in questo periodo infatti che fece la conoscenza di Degas, Sisley, Manet, lavorando inoltre fianco di un altro bravissimo pittore italiano, Giuseppe de Nittis.
L'esperienza francese trasformò inoltre il personaggio pubblico di Boldini che divenne apprezzatissimo nel mondo della Belle Époque, fatto di lussi e bellissime dame la cui bellezza le spingeva a farsi ritrarre dall'artista italiano anche nude, purchè le rappresentasse nel modo più bello possibile. L'amore di Boldini per le donne lo portava comunque a ritrarle con estrema precisione e cura, quasi a non volerle maltrattare in nessun modo anche nella finzione della tela.
Le stesse donne trovavano in questi ritratti la possibilità di affermare la propria emancipazione, autodeterminazione e femminilità.Il quadro proposto oggi vede una ragazza vestita elegantemente di bianco mentre abbraccia sorridente il suo cagnolino seduta su una panchina. Evidentissimo il contrasto tra il bianco della giovane e il nero del cucciolo, allo scopo proprio di sottolineare questo momento di tenerezza così immediato, importante. Il tutto all'interno di un contesto fresco, aperto. La luminosità è ampia e tende a coinvolgere il centro della scena, dando a tutta l'opera il senso primaverile e il profumo dell'erba e dei prati in fiore.
Boldini - L'amico fedele


Posta un commento

Google+ Badge

Translate